Fantasy in Italia: l’anteprima del nuovo romanzo!

Buona primavera a tutti!
Dieci giorni fa, il 15 marzo, si concludeva il Cartoomics 2015, la più grande fiera nel settore del nord Italia, che da quest’anno ha dedicato molto spazio e attenzione particolare al fantasy in tutti i suoi sottogeneri e in tutte le sue manifestazioni, dalla scrittura elfica all’abbigliamento, dall’esperienza del Gioco di Ruolo al cosplay; oltre che, naturalmente, alla letteratura.
Quasi tutti i miei lettori mi conoscono per l’affresco medievale del romanzo Le colpe dei padri, in cui ho cercato di rivitalizzare il medioevo della Lombardia (e non solo), con l’attenzione e la ricerca meticolosa che qualunque seria opera di divulgazione culturale richiede.
Per questo, forse, alcuni si sorprenderanno nello scoprire che sono molto legato anche a un immaginario comunemente considerato staccato, quasi opposto, alla serietà della cultura. Sto parlando dell’immaginario della letteratura fantasy, a cui nel 2011 ho infatti dedicato la mia tesi di laurea specialistica.
Che gli ambienti accademici e letterari nostrani siano impermeabili e quasi ostili alla narrativa fantastica di stampo internazionale (la speculative fiction in cui rientra il genere fantasy), è un dato di fatto ormai consolidato; non è questo il luogo di approfondire il discorso, tuttavia voglio che la mia posizione a riguardo sia molto chiara.
Sono convinto che lettori, critici e letterati del nostro paese si sbaglino a relegare il fantasy a narrativa di second’ordine. 

Il futuro della letteratura è nel fantastico, e il fantastico è uno strumento formidabile per stimolare la lettura, la riflessione e il confronto con la diversità. E non mi riferisco solo ai bambini, basta visitare Cartoomics o una qualunque fiera specializzata per accorgersene. Anche se molti editori concordano che il fantasy di un autore italiano vende pochissimo (a meno che non si parli di Licia Troisi), e anche se forse non gioverà alla mia immagine di scrupoloso scrittore storico (come se fosse impossibile avere sia fantasia che disciplina), ebbene io sostengo e promuovo l’uscita dal ghetto da parte della letteratura fantastica in Italia. Sono anni che ci spero, anni in cui desidero una rivoluzione silenziosa, un’evasione dal carcere mentale in cui noi italiani ci siamo rinchiusi dal Verismo in poi e che ci costringe ad accontentarci di quel che c’è, perché non siamo abituati a immaginare alternative.
Per questa ragione considero il mio sodalizio con Acheron Books un evento di grande significato, forse la tappa più importante del cammino percorso finora nel mondo della scrittura: tra maggio e giugno 2015, infatti, questa nuovissima casa editrice darà alle stampe il mio primo romanzo di genere fantasy, dal titolo Eternal War: Gli Eserciti dei Santi. Un evento doppiamente importante, visto che la Acheron si prefigge l’obiettivo di mostrare al mondo le potenzialità dei narratori italiani di fantasy, horror e fantascienza, grazie alle sue traduzioni in lingua inglese e alle sue partnership internazionali. 
Nel prossimo post illustrerò la parte che io, il più giovane autore della scuderia Acheron, giocherò all’interno di questo ambizioso progetto, e vi darò il quadro della trama del nuovo libro; già da ora, però, chi vuole un assaggio non resterà a bocca asciutta. Sprono chiunque ami il fantasy a sfogliare il catalogo di questa nuovissima e promettente casa editrice; per i non lettori digitali, diversi titoli prevedono la comoda possibilità del Print on Demand.

I più informati si saranno già accorti che già adesso sullo store della casa editrice compare la copertina del mio Eternal War. Non è un errore: si tratta di una modalità di pre-acquisto promozionale, grazie alla quale è possibile prenotare la versione in italiano dell’ebook, in modo da averlo con una settimana di anticipo sulla data di lancio ufficiale, e con uno sconto del 25%

Questa speciale iniziativa è stata pensata per le centinaia di ragazzi, ragazze e adulti che durante i tre giorni del Cartoomics sono passati al mio banco a fare quattro chiacchiere con me, e che hanno preso uno dei pieghevoli che vedete nella fotografia a fianco: questi coupon danno diritto allo sconto speciale, contengono l’anteprima della copertina (stupenda) di Antonio de Luca e riportano un link che permette di scaricare gratis e in preview assoluta i primi due capitoli del romanzo! 
Per gentile concessione del direttore editoriale di Acheron, per qualche giorno ancora questa promozione è estesa anche a voi, che mi seguite sempre sul blog e i sui social network: è sufficiente cliccare qui per raggiungere la pagina della promozione. Ma dovrete affrettarvi: c’è tempo solo fino al 31 marzo. Trascorsa quella data, il pre-buy di Eternal War sparirà dal sito, e anche se continuerà a essere possibile leggere gratuitamente l’incipit, a quel punto l’unico modo per ottenere lo sconto sarà dimostrare che avete ricevuto il coupon della promozione, inviando via mail una fotografia con il vostro viso sorridente e il coupon cartaceo in bella vista, all’indirizzo:
Un ringraziamento al cosplayer del sommo Dante, qui sotto, che si è gentilmente prestato a fungere da esempio!
Non poteva certo lasciarselo scappare, visto
che compare nel romanzo
Sperando di avervi incuriositi circa la mia nuova fatica, e sperando che i primi due capitoli vi solletichino l’appetito, non mi resta che augurarvi buona prosecuzione e buone letture!
Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *