Biografia

Biografia breve

Scrittore, sceneggiatore e docente del corso “Il Piacere della Scrittura” dell’Università Cattolica di Milano, pubblico romanzi con diverse CE, tra cui Piemme (Mondadori). Sono un consulente per scrittori molto richiesto, che segue pochi clienti per volta.

 

Biografia in 200 parole

Classe 1986 e bergamasco d’origine, Livio Gambarini è uno scrittore, filologo ed esperto di narratologia che, partendo senza agganci, ha saputo compiere in circa quattro anni l’intero percorso dall’esordio con una minuscola CE alle maggiori realtà editoriali d’Italia. Oggi è docente del corso di Alta Formazione Il piacere della scrittura dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e in vari eventi ha diviso il palco con Andrea Vitali, Marco Missiroli, Morgan e molti altri. Il suo romanzo Le Colpe dei Padri ha gettato luce sull’inquisizione della Lombardia del 1300, inaugurando thriller-storica della Trilogia delle Radici, che appassiona perfino medievisti e storici di professione. Nel campo della speculative fiction scrive la saga di Eternal War, rivisitazione magica e spirituale della Firenze di Guido Cavalcanti e Dante Alighieri, annoverata da varie testate americane tra le maggiori opere fantasy contemporanee scritte da un autore non anglofono. Da anni dedica tempo e risorse all’apprendimento delle tecniche di scrittura dei maggiori romanzieri viventi, che insegna attraverso corsi, seminari, pillole didattiche online ed esclusive sessioni di mentorship.

 

 

Biografia estesa

SDC11973Le origini

Originario di Credaro (BG)  e cresciuto a Sarnico, Livio Gambarini (nato 18/11/1986) decide in tenera età di diventare scrittore. Frequenta Lettere Moderne all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e perfeziona la sua  formazione in Filologia Moderna con indirizzo editoriale. Nel 2011 discute la tesi magistrale in Letteratura Italiana Contemporanea, dal titolo Fantasy in Italia: scoperta ed esplorazione di un genere letterario, che la commissione insignisce della lode accademica. Correlatore del lavoro è il prof. Giuseppe Lupo, autore Marsilio.

Constatando l’insufficiente preparazione fornitagli dal percorso accademico ai fini di coronare l’ambizione della scrittura, Livio Gambarini avvia un’intensa fase di pratica nei concorsi online di racconti, in particolare sul forum per scrittori del portale LaTelaNera.com.

Livio Gambarini, Federico Baccomo Duchesne, Giorgio Ponte and Marco Erba.
Da sx: Giorgio Ponte, Livio Gambarini, Federico Baccomo, Marco Erba e Marco Missiroli

Nel 2012 lavora part-time come venditore in un negozio di telefonia e dedica il resto del tempo alla sperimentazione, affiancando alle attività online lo studio della disciplina narratologica su vari manuali. I  suoi primi racconti di genere fantasy, horror e fantascienza vengono pubblicati su siti e webzine letterarie. Entra in contatto con alcune piccole case editrici (XII Edizioni, Agenzia X, Silele Edizioni), per le quali svolge commissioni come correttore di bozze ed editor. Promosso moderatore del forum di LaTelaNera.com, inizia a organizzare e moderare piccole iniziative letterarie (666 Passi nel Delirio) e a dare consigli ai moltissimi aspiranti scrittori che si avvicendano nell’ambiente.

 

Nel 2013 è pubblicato in cartaceo un suo racconto lungo (Capolinea); un altro racconto vince un premio letterario in denaro (Le regine della nebbia, nel concorso Parole di Vapore); un terzo è finalista al concorso nazionale Chrysalide di Mondadori (Succo d’insetto, finalista della sezione fantascientifica di Chrysalide – Mondadori).
È anche l’anno della fruttifera partecipazione a vari corsi di sceneggiatura e scrittura creativa, tra cui il Corso di Alta Formazione “Il piacere della scrittura” dell’Università Cattolica. Ma più di tutto, è l’anno delle intense ricerche sulla storia medievale del nord Italia, per documentarsi in vista della scrittura di un romanzo storico che sia “la versione lombarda de I Pilastri della Terra di Ken Follett”. Si forma in questa fase il sodalizio con  il genovese Marco Cardone (Gialli Mondadori).

Da sx: Lukha Kremo, Dario Tonani, Luca Tarenzi e Livio Gambarini

Il 2014 è l’anno del perfezionamento stilistico con Marco Carrara (“Duca di Baionette”, esperto in tecniche immersive di scrittura trasparente), e della stesura e pubblicazione del romanzo d’esordio Le colpe dei padri, primo capitolo della Trilogia delle Radici. In poche settimane il titolo batte i record di vendita della piccola Silele Edizioni, viene più volte ristampato e l’editore dà il via libera per la stesura del seguito (che richiederà due anni). Per promuovere Le Colpe dei Padri, Livio Gambarini intraprende l’attività di espositore in rievocazioni storiche e fiere del libro nei weekend, perfezionando nel tempo la capacità di parlare in pubblico e consolidando una base di lettori affezionati. Negli ultimi mesi dell’anno, la start-up editoriale Acheron Books approva il suo pitch per una serie fantasy-storica nella Firenze del Duecento con protagonisti Guido Cavalcanti e Dante Alighieri, volta a divulgare e valorizzare il patrimonio culturale italiano.

 

Nei primi mesi del 2015 vede la luce la novella fantascientifica ASAP: Tempi che corrono, scritta a sei mani con Marco Cardone e Polly Russell. In giugno esce Eternal War – Gli Eserciti dei Santi, che riceve plausi sia in Italia (Corriere della Sera, Premio Italia) sia negli Stati Uniti (Amazing Stories, Geek.com), diventando il romanzo più venduto di Acheron Books.

I Segreti delle Madri a Martinengo (BG) con Maria Teresa Brolis

Livio Gambarini non interrompe la sua formazione stilistica: dopo aver frequentato i corsi dello scrittore Einaudi Raul Montanari, si dedica allo studio di vari manuali italiani di tecnica narrativa, trovandoli incompleti e insoddisfacenti. Non abbandona i racconti: nel mese di novembre il racconto thriller-storico Pubblica Penitenza viene selezionato nell’antologia Gente di Bergamo (Bolis Edizioni) e il weird Panopticon e Anopticon è finalista nel concorso LUBERG dell’Università di Bergamo. In questo periodo, il gruppo editoriale Media&Co gli propone una collaborazione come editor di collana, che egli abbandona di lì a poco in favore della posizione di sceneggiatore nella startup videoludica Potato Killer Studio.

 

Nel 2016 gli viene affidata la docenza del laboratorio di line editing nel corso Il Piacere della Scrittura dell’Università Cattolica di Milano. Dopo un confronto, tra le aule dell’istituto di piazza Sant’Ambrogio, con l’ospite Carlo Carabba (ai tempi responsabile di Narrativa Italiana Mondadori), Livio Gambarini viene convocato per la prima volta a Segrate, come esperto di narrativa fantastica underground, attività che proseguirà con vari interlocutori in tutti gli anni successivi. Dopo alcune esperienze come scrittore/copy (tra cui il progetto Audaci di Friliver, della casa farmaceutica Bracco), Silele Edizioni pubblica il thriller storico I segreti delle madri, che prosegue le vicende di Le Colpe dei Padri vantando però la collaborazione attiva di illustri medievisti come Maria Teresa Brolis, Jennifer Radulovic e Anna Attiliani; entrambi i romanzi entrano nel circuito distributivo nazionale e vi rimangono ininterrottamente fino a oggi.

Gli Eserciti dei Santi e Vita Nova al Feltrinelli Village di Sesto S. Giovanni (MI)

Nel 2017, in seguito a richeste di pareri e consulto da conoscenti e lettori, Livio Gambarini apre una P. IVA e formalizza l’attività di preparatore e writing coach intrapresa ai tempi dei forum, iniziando a tenere corsi di scrittura in Lombardia e Lazio. Le sue conoscenze di narratologia si arricchiscono con lo studio di esperti di fama mondiale come Dara Marks, Wayne Booth e Robert McKee; di quest’anno è anche la sponsorship per Eternal War di Joe Dever, autore della saga bestseller mondiale dei librogame Lupo Solitario, e del lavoro come sceneggiatore e game designer su After The Wave, videogioco testuale su temi delicati come suicidio, empatia e identità, il cui sviluppo prosegue tutt’ora. Durante quest’anno, Gambarini decide di condividere gratuitamente le sue tecniche di vendita diretta con i venditori della casa editrice Acheron Books (tra cui Masa Facchini, uno dei suoi primi alunni di writing coach, ora direttore editoriale della casa editrice) e della collana Vaporteppa di Antonio Tombolini Editore. L’applicazione di tali accorgimenti a fiere del libro e Comics causa incrementi di vendita tra il 50 e il 300%, che migliorano il bilancio di entrambe le realtà e permettono di aumentare notevolmente le tirature.

 

Livio Gambarini all’Istituto Giuseppe Peano (TO)

Il 2018 è dedicato ad alcuni progetti di sceneggiatura cinematografica e di serie TV attualmente coperti da NDA, e soprattutto all’intensa lavorazione di Eternal War 2 – Vita Nova. Più del primo volume, le nuove avventure di Dante, Cavalcanti e Kabal ricevono entusiasmo dagli ambienti culturali, e numerosi istituti di insegnamento superiore in Lombardia, Toscana, Piemonte, Veneto e Lazio iniziano a proporle ai loro alunni come lettura collaterale per approfondire e rendere più piacevole lo studio del medioevo italiano sul versante storico e letterario.

Livio Gambarini e Alex Calvi a Palazzo Mondadori a Segrate (MI)

Dell’anno successivo è il terzo volume della saga, Eternal War 3 – Il Sangue sul Giglio, che conclude il ciclo fiorentino delle guerre tra guelfi bianchi e guelfi neri, aprendo la strada al volume conclusivo della quadrilogia, previsto per il 2020. Del 2019 è anche il grande balzo della pubblicazione con un editore di prima fascia: Piemme Edizioni mette sotto contratto Gambarini per la scrittura di un thriller storico sulla figura dell’arcivescovo Ottone Visconti (colui che scacciò la famiglia Della Torre da Milano e inaugurò il dominio della sua famiglia). La stesura del romanzo è attualmente in corso; per far fronte all’aumento degli impegni didattici e di scrittura, Livio Gambarini ha coinvolto nel progetto Alex Calvi (alunno dei suoi corsi e vincitore del torneo letterario IoScrittore nel 2016), che scrive il romanzo a quattro mani insieme a lui. Negli ultimi mesi dell’anno, visti i risultati ottenuti dai suoi studenti in vari campi del mondo dei libri, Livio Gambarini potenzia ulteriormente la sua attività di consulenza gettandosi nello studio della comunicazione web, del copy e dell’online marketing. Per raggiungere un’audience più ampia crea dei videocorsi e lancia il canale YouTube e la pagina FB di Rotte Narrative, dove carica pillole didattiche rivolte ad aiutare esordienti e aspiranti scrittori a trovare la strada più giusta per loro.

 

Livio Gambarini tiene una conferenza nel castello di Urgnano (BG)

 

Il resto è ancora tutto da scrivere.