Biografia

 

SDC11973Le origini

Sono Livio Gambarini, nasco il 18 novembre 1986 e cresco tra Credaro e Sarnico con il sogno di scrivere, acquisendo da buon bergamasco un vivace amore per il taleggio, la polenta, la carne e i funghi. Esco dal Liceo Scientifico Federici di Trescore Balneario armato di buoni amici, passione insana per libri, videogiochi e giochi di ruolo, e un bel carico di sogni ambiziosi. Dopo tre anni di Lettere Moderne all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, durante i quali inizio a praticare arti marziali vietnamite, decido di scrivere una tesi in Psicologia Generale sulla psicometria di creatività e intelligenza. Proseguo poi la mia formazione studiando Filologia Moderna con indirizzo editoriale e impegnandomi a finire ogni singolo videogioco di zombie sul mercato. Dopo la scoperta tardiva di birra, vino e grappa, inizio a concretizzare i miei progetti dedicandomi alla scrittura della mia tesi magistrale in Letteratura Italiana Contemporanea, che si intitola Fantasy in Italia: scoperta ed esplorazione di un genere letterario e che la commissione insignisce con la lode accademica. Mi fa da correlatore lo scrittore Marsilio Giuseppe Lupo.

Nell’estate del 2011 mi getto con baldanza sulla piazza dei concorsi online di narrativa per coronare i miei sogni di gloria, già convinto di essere il migliore: nei mesi successivi raggranello una memorabile serie di mazzate. Al disgelo primaverile, gli schiaffi letterari mi aprono gli occhi: grazie ad alcuni colleghi di penna che bazzicano il forum per scrittori di LaTelaNera.com, come Marco Cardone, Polly Russell, Laura Simonetta, Maurizio Bertino e in seguito anche David Galligani, Marco Lomonaco e tanti altri, finalmente capisco che “esserci portato” non è che un requisito minimo per diventare scrittori. Come in tutte le cose, bisogna partire da zero. Da lì comincia il mio cammino di apprendimento.

Gavetta ed esordio

Nel corso del 2012 lavoro part-time come venditore e dedico quasi tutto il resto del tempo a costruirmi basi tecniche e stilistiche, affiancando la pratica scrittoria delle palestre online alla teoria e alla manualistica narratologica. Nel corso dell’anno, alcuni miei racconti vengono selezionati per la pubblicazione digitale su siti e webzine letterarie, come Skan Magazine e Terre di Confine. Parallelamente arrivano le prime commissioni come correttore bozze ed editor da parte di case editrici (XII Edizioni, Agenzia X) e autori privati (Emanuele Pagani, Elvio Ravasio). Divento ufficiale del già menzionato forum del portale LaTelaNera.com, dove inizio a mia volta a organizzare e moderare iniziative letterarie.

IMG_3387Nel 2013 hanno luogo la mia prima pubblicazione in cartaceo (Capolinea in Dieci passi nell’aldilà – Liberodiscrivere), la mia prima vittoria di un premio letterario in denaro (Le regine della nebbia nel concorso Parole di Vapore) e la prima selezione in un concorso di rilevanza nazionale (Succo d’insetto, finalista della sezione fantascientifica di Chrysalide – Mondadori).
È anche l’anno della fruttifera partecipazione al Corso di Alta Formazione “Il piacere della scrittura” dell’Università Cattolica, del corso di sceneggiatura di fumetti con Adriano Barone (vincitore del Premio Boscocarato come miglior sceneggiatore italiano) e delle forsennate ricerche sulla storia medievale della Lombardia. Durante il NaNoWriMo di novembre, inizio la stesura del mio primo romanzo.

Il 2014 è l’anno del corso di scrittura con Marco Carrara (direttore editoriale della collana Vaporteppa – Antonio Tombolini Editore), dell’inizio del mio incarico come Tutor nel menzionato corso Il Piacere della Scrittura e della pubblicazione del mio romanzo d’esordio: dopo una stesura durata sei mesi, con il sostegno di una squadra di lettori e colleghi scrittori che mi hanno fornito preziose critiche per migliorare il testo, in giugno esce Le colpe dei padri, primo romanzo della Trilogia delle Radici. In pochi mesi il titolo batte i record di vendita della casa editrice Silele Edizioni e viene ristampato varie volte: l’editore mi dà il via libera per la stesura del seguito, che richiederà due anni. Per proporre al pubblico Le Colpe e aiutarne ulteriormente la diffusione, nei weekend inizio regolarmente promuoverlo come espositore in fiere e rievocazioni storiche, spesso in compagnia della mia ragazza Clara e dell’amica scrittrice Francesca d’Amato. Negli stessi mesi, la start-up editoriale Acheron Books mi propone di partecipare a un progetto di narrativa fantastica; non me lo faccio ripetere due volte. Tra settembre e novembre scrivo a tempo di record un nuovo romanzo, il primo volume di una serie fantasy storico-psicologica con protagonisti Guido Cavalcanti e lo spirito custode della sua famiglia nella Firenze del Duecento.

Periodo recente

13124531_1701524283419854_4560517338958468227_nNei primi mesi del 2015 vede la luce la novella fantascientifica ASAP: Tempi che corrono, scritta a sei mani con Polly Russell e Marco Cardone e nata da un concorso a squadre sul forum LaTelaNera. In giugno, dopo editing e traduzione in inglese, esce per Acheron Books il romanzo: Eternal War – Gli Eserciti dei Santi, che suscita l’entusiasmo di parecchi appassionati di genere fantastico. Per perfezionare ulteriormente la mia scrittura, frequento intanto il corso dello scrittore Einaudi Raul Montanari. Nel frattempo, tra un impegno e l’altro, fervono i lavori sul seguito delle Colpe. Sul versante dei racconti, nel mese di novembre Pubblica Penitenza (prequel de Le Colpe dei Padri) viene pubblicato all’interno dell’antologia Gente di Bergamo e un altro racconto, il weird Panopticon e Anopticon, è finalista del concorso LUBERG dell’Università di Bergamo. In questo periodo la casa editrice Media & Co mi affida una collaborazione con il ruolo di editor.

Livio Gambarini, Federico Baccomo Duchesne, Giorgio Ponte and Marco Erba.Nel 2016 gli impegni editoriali aumentano e vi si aggiunge l’ingresso in Potato Killer Studio: devo selezionare le mie occupazioni. Rassegno le dimissioni da moderatore del forum de LaTelaNera.com mentre mi viene affidata la docenza del laboratorio di line editing nel corso Il Piacere della Scrittura. Dopo una collaborazione narrativa con il progetto Audaci di Friliver della casa farmaceutica Bracco, scopro che il mio romanzo EWgEdS è finalista al Premio Italia 2016 di WorldSF Italia, nella categoria “Miglior romanzo fantasy del 2015”. Nel frattempo, per i tipi di Silele Edizioni, esce la mia terza opera di lungo formato, I segreti delle madri, prosecuzione del mio romanzo d’esordio. La collaborazione di diversi illustri medievisti (tra cui Maria Teresa Brolis, Anna Attiliani e Jennifer Radulovic), unita al formato più ampio e ai temi variegati, la rendono probabilmente l’opera più ricca che abbia scritto finora.

Il resto è ancora tutto da scrivere.