Aggiornamento di mezza estate

Ciao a tutti!
Ricordo che è esistito un tempo in cui d’estate si sgobbava di meno che durante il resto dell’anno; se davvero un simile tempo è esistito, è parecchio lontano. 
Chiacchierata-presentazione alle aspiranti Guide di Bergamo, 12/06/2014
Non che abbia da lamentarmi: gli ultimi due mesi sono stati pienissimi di soddisfazioni, eventi, scoperte e prime volte! Ho conosciuto persone straordinarie, che sinceramente non credevo esistessero davvero, abituato da questi tempi ad aspettarmi a ogni passo fregature o, nel migliore dei casi, svantaggiosi do ut des.
Invece mi sbagliavo.
Paolo Moschini, presidente del Gruppo Guide Turistiche di Bergamo, è senza dubbio la prima di queste persone: mai visto originalità, disponibilità, allegria e competenza promozionale a un grado simile in una sola persona. 
Presentazione a Vertova, 21/06/2014
I membri dell’associazione dei commercianti Arti & Mestieri di Vertova seguono a ruota: è incredibile che basti davvero un panino, una grappa e quattro chiacchiere con la simpatica barista del posto per iniziare un’avventura in un paese conosciuto solo nelle sue vestigia medievali! Di questo devo ringraziare Anna, Cristina, Elena e gli altri per l’eccellente organizzazione e la scelta della splendida cornice, e il prof. Franco Irranca per la coltissima introduzione storica. 
Presentazione a Ponte Nossa, 19/07/2014
Come non menzionare poi Ponte Nossa, culla del ramo materno della mia famiglia, e l’evento nella sala del Consiglio del Comune organizzata dall’assessora alla cultura Simona Pezza, il sindaco Stefano Mazzoleni e tutti i membri della Commissione Bibliotecaria, tra cui Sara, Daniele, Laura, Massimiliano e la simpaticissima presentatrice Maria Teresa (che alla fine mi sorprende con la domanda che tutti gli scrittori temono: “Cosa c’è tra la prima e l’ultima frase del tuo romanzo?”) 
La lista di ringraziamenti e menzioni certamente dovrebbe andare avanti e comprendere le persone legate direttamente alle iniziative di promozione dell’Editore, ma siccome in tal senso stiamo preparando nuove attività, mi terrò qualche sorpresa per gli aggiornamenti futuri.
Intanto, mi preme sottolineare l’aspetto eccezionale di quanto sta accadendo a Le colpe dei Padri: questo libro sta sollevando l’attenzione della gente. Non pensiate che sia una cosa normale, perché non lo è affatto – e men che meno in questo periodo. La norma è che di un libro d’esordio come questo, con un piccolo editore come questo, vengano vendute un numero di copie commisurato al numero di amici e parenti dell’autore. Nei mesi successivi, sarà il gradimento di questi lettori a determinare il successo o l’arenarsi delle vendite. 
Presentazione all’Henry’s Cafè di Milano, 19/06/2014
Invece, quello che sto vedendo è certamente da un lato il sostegno e la lettura da parte dei miei conoscenti diretti, ma anche un genuino e spontaneo interesse da parte di lettori che non conosco affatto, che acquistano il libro alle mie presentazioni perché trascinati dal mio (evidente) entusiasmo, oppure nelle librerie, attratti dalla copertina, dal titolo o dalla lettura di qualche recensione. 
Questo senza dubbio è un buon segnale, la constatazione di aver fatto un buon lavoro in fase decisionale, ma non basta: il fulcro vero della questione, il fattore che determinerà nei prossimi mesi la fortuna o la sventura del romanzo è un altro. Come dice spesso mio fratello Francesco (manager e sushi-chef di indiscussa abilità), la migliore strategia per emergere è la più semplice di tutte: il passaparola. Sono convinto che abbia ragione: che si tratti di sushi o di libri, la soddisfazione spontanea di chi ha provato qualcosa in prima persona è lo strumento più potente, che si tratti di sushi o di libri. E i feedback che mi arrivano ogni giorno, siate voi amici di vecchia data oppure lettori che fino a un mese fa non mi conoscevano, sono emozionanti e incoraggianti. Diffondeteli ogni volta che ne avete occasione: in questo modo aiuterete non solo questa storia, ma mi darete la possibilità di continuare a raccontare.
Ecco, ora ho voglia di sushi…
Per luglio è tutto, al prossimo aggiornamento. Che andiate al mare o in montagna, che siate disoccupati oppure oberati di lavoro in ufficio, ricordatevi di avere sempre con voi un libro: ogni cosa sarà un pochino più bella.
Buona estate a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *