Benvenuti su liviogambarini.com!

Ciao a tutti!

Sono orgoglioso di presentarvi il mio nuovo sito, che sarà la nuova casa dei miei due blog (liviogambarini.blogspot.it e lecolpedeipadri.blogspot.it), che da oggi saranno finalmente riuniti in un unico luogo, che conserverà tutti i vecchi articoli scritti finora. Alcune immagini al loro interno purtroppo si sono perse durante il trasferimento: è il prezzo del progresso. Cercherò di recuperarle. Almeno le più significative. Forse.

Più importante, da oggi questo sito sarà la mia vetrina ufficiale! Cosa ci troverete?

  • L’elenco di tutte le mie pubblicazioni: racconti, novelle oppure romanzi, con schede libro e link di lettura e/o acquisto. Se qualcosa di ciò che ho scritto vi è rimasto nel cuore, scrivetelo su Goodreads, Anobii o Amazon. Le recensioni aiutano le storie!
  • Alcune informazioni come una mia biografia riassuntiva copincollabile, una biografia estesa (semi-seria) in prima persona e alcune foto a uso stampa.
  • I servizi professionali che offro, raggruppati nel settore della sceneggiatura, della revisione testuale e della consulenza per scrittori. Quest’ultima è un’attività assai simile a quella che svolgo nel laboratorio a me affidato del corso “Il Piacere della Scrittura” dell’Università Cattolica di Milano: il frutto di un lungo percorso tra editing e tecniche narratologiche, sintetizzato e messo a disposizione dell’autore che ne facesse richiesta.

Ringrazio il carissimo amico e collaboratore Dario Giubileo per la sua professionalità e per non avermi mandato al diavolo di fronte alle mie continue richieste a qualunque ora del giorno e della notte. Buona navigazione!

cropped-logo.png

Natale 2016

Buon dicembre a tutti!

kiwi cat
(By 9Gag)

Il 2016 si avvicina al termine: è tempo di auguri e regali, di propositi, di bilanci. Procediamo in ordine inverso.

Bilanci

L’anno che si chiude mi ha visto diventare a tutti gli effetti un “professionista” della scrittura. Ho aperto una Partita Iva (mamma mia), mi è stato assegnato un mio laboratorio didattico al Corso di Alta Formazione “Il Piacere della Scrittura” all’Università Cattolica di Milano e ho creato questo sito, in cui raccoglierò le mie opere ed esporrò servizi professionali come il Writing coach (a cui torneremo sotto).

Quest’anno ho mosso i primi passi nel mondo della sceneggiatura, sia cinematografica che videoludica. Forse a causa della peculiare amalgama in cui va trasformandosi il mio CV, sono stato invitato a parecchi eventi come Bookcity, Brianza Book Festival e Game Movie. Si sono moltiplicate le interviste sia a siti e blog di narrativa fantastica come Fantasy Magazine, Le Tazzine di Yoko e TrueFantasy, sia a testate d’informazione come il Corriere e l’Eco di Bergamo. Seguendo i consigli di chi ne sa più di me, di recente mi sono imposto di potenziare i miei canali social: oltre alla buona, vecchia pagina Facebook, ho creato un account Instagram e sto producendo costantemente contenuti per il mio account Twitter. Insomma, su questo versante non mi posso proprio lamentare: pian piano si cresce.

14332918_1579932612314085_1938638023830625224_n
(By Il Superuovo) Dovrei adottarne uno…

(Sul versante della scrittura in senso stretto, il mio 2016 è stato dominato dall’uscita del romanzo I Segreti delle Madri: il seguito de Le Colpe dei Padri e volume centrale della Trilogia delle Radici; è ancora presto per fare stime numeriche, ma pare che le ven
dite stiano andando discretamente.

Senz’altro i Segreti è il lavoro più ricco e complesso che abbia scritto finora, oltre che il più corposo (oltre 500 pagine) e lungo da scrivere (oltre un anno di lavorazione). Nei sei mesi che sono trascorsi dalla pubblicazione, il romanzo ha ricevuto valutazioni molto incoraggianti: i lettori riscontrano una maturazione stilistica rispetto al predecessore pur mantenendone personalità e punti di forza. Tra i commenti ricorrenti ai Segreti, quello che mi dà maggior soddisfazione riguarda la caratterizzazione dei personaggi femminili, che moltissime lettrici hanno apprezzato; alcuni hanno invece storto il naso per l’accentuarsi dell’aspetto superstizioso e inspiegabile della vicenda, ma dal momento che è una delle caratteristiche preferite di tanti altri, va bene così. ^_^

Non soltanto coloro che avevano apprezzato le Colpe stanno apprezzando i Segreti: persino un vecchio trombone come il mio amico Emanuele (autore su Amazon della recensione più critica su EWgEdS), per la prima volta ha apprezzato un mio lavoro quasi senza riserve. Se conosceste l’elemento, capireste l’eccezionalità della cosa!

Attualmente sono invece immerso nella stesura di un altro “secondo volume”: il seguto di Eternal War – gli Eserciti dei Santi, la serie fantastorica su Guido Cavalcanti, Dante Alighieri e gli spiriti che popolano la Firenze duecentesca. La lunghezza sarà stringata, identica a quella del primo volume: circa 300.000 battute spazi inclusi, ovvero un quarto dei Segreti. Il titolo di questo romanzo e le novità sulla sua lavorazione saranno argomento di un post futuro.

Propositi

bud love
(by Nerdheim) “Ma nella vita c’è sempre qualcuno più forte”

Nel 2011 decisi di iniziare a impegnarmi per fare della scrittura la mia professione. In questo anno tosto che è stato il 2016, quell’obiettivo, primo passo nella realizzazione di un sogno, può dirsi raggiunto. Paradossalmente, questo è stato anche l’anno in cui ho scritto meno. Certo, “essere scrittori” non è fatto di solo scrivere, ma non voglio permettere che fiere, insegnamento, presentazioni e social networking si prendano più spazio del necessario: per l’anno venturo faccio proposito di scrivere di più; se possibile, chiuderò almeno una delle due trilogie che ho aperte.

Altri propositi sparsi:

  • Visitare la Sicilia – La lettura del Gattopardo ha risvegliato la curiosità.
  • Ricominciare a praticare arti marziali – Non è bello superare il peso della paura.
  • Continuare ad acquistare valanghe di libri – Magari trovare anche il tempo di leggerli.
  • Procurarmi altri gilet e cappelli – Non sono mai abbastanza.
  • Ridurre a zero gli status su Facebook riguardo temi politici, sociali e religiosi – Alcuni rispondono “ben detto”, altri “ma cosa dici”, pochissimi ascoltano davvero.
  • Sintetizzare un vaccino contro la morte vivente – Maledetti zombie.
  • Leggere saggistica di psicologia e mangiare meglio – C’è una storia che mi aspetta, su questi temi.

Auguri e Regali

Oh! La parte che preferisco!

Prima degli auguri, però, visto che la dicitura “professionista” è cool ma lascia le tasche vuote (tante grazie, Partita Iva), è il momento di qualche consiglio per gli acquisti.

I segreti delle madriSe avete parenti o amici che amano la Storia; se volete riempire uno spazio vuoto in libreria; se vi balla il tavolo del salotto… non fate come me, che aspetto sempre la settimana prima di Natale per scegliere i regali. Fatelo ora: regalate un libro! Un libro è sempre un bel regalo; i miei, poi, con le pregevoli copertine di Fabio Porfidia e Antonio de Luca, sono il massimo! Ecco. Se sono riuscito nell’intento di farvi pena e impietosirvi, ricordate che i miei due romanzi storici (Colpe e Segreti) si possono trovare/ordinare in libreria, e gli Eserciti sul sito di Acheron Books. Se volete che il bottino vi venga consegnato a casa con la massima celerità e comodità, potete accendere un cero a sant’Amazon ai link che seguono (sicuri al 100% anche per carte di credito): Le Colpe dei Padri, I Segreti delle Madri, Eternal War: gli Eserciti dei Santi.

Se invece siete alla ricerca di un regalo diverso, fuori dagli schemi, inusuale e speciale… che sia per voi o per un amico che ama scrivere, vi presento la mia offerta natalizia:

TI REGALO UN WRITING COACH!

Di che si tratta? Semplicemente di due ore di consulenza stilistica professionale per raffinare un vostro testo – racconto o incipit di romanzo – al prezzo di soli 50 euro invece che 70 (iva esclusa). L’ideale per affrontare al meglio concorsi letterari e proposte editoriali! Data e orario del coaching verranno concordati insieme a seconda delle esigenze. L’offerta è valida fino al 6 gennaio 2017; per fermarla è sufficiente contattarmi entro quella data.

Bene, per quest’anno dovrebbe essere tutto!

State aggiungendo tasselli a quel sogno folle, di cui ora si sta aprendo una fase ancora più difficile della precedente. La strada da fare sarà tanta, ma la fatica non mi spaventa: ci siete voi a darmi fiducia.

Tanti auguri a tutti i miei lettori! Possa il 2017 portarvi gioia, soddisfazione e abbondanza.

Un abbraccio di cuore!

1568_0

Autunno 2016

Chi ha detto che non esistono più le mezze stagioni?tumblr_mstqr1uejz1rjdnouo1_500

Io adoro l’autunno. I suoi colori, la frescura, i frutti che produce… non ultime, mi piacciono le attività che l’autunno porta con sé: dopo il rallentamento estivo, mi piace l’accelerazione del motore in settembre, che si scalda in attesa degli sprint di ottobre e novembre, e che ancora non intuisce nemmeno la follia e lo stress di dicembre. L’inizio dell’autunno è bello, con la sua onestà e laboriosità, con la sua via di mezzo tra il freddo e caldo che è pure priva della molestia dei pollini primaverili…

Con un saluto alla nuova stagione, quindi, vi comunico il programma delle mie attività per la stagione autunnale!

 

20160313_103606

Orari e contenuti degli eventi sono passibili di modifiche, perciò se decidete di venire a un evento, verificate in anticipo che non ci siano state modifiche.

Auguro a tutti tante buone letture e spero di vedervi presto!

Livio

I Segreti delle Madri – Introduzione

I Segreti delle madri è il seguito del romanzo Le Colpe dei Padri ed è il secondo volume della Trilogia delle Radici. In questo post troverete alcune informazioni su questo emozionante nuovo viaggio.

Thriller di avventura, intrigo e superstizione, I Segreti è un tuffo nel XIV secolo in nord Italia, in un periodo di guerra di fazioni e stravolgimenti politici. Come le Colpe, anche i Segreti è rivolto a un pubblico di adulti e ragazzi dai 16 anni in su. ATTENZIONE: Quanto segue rivela il finale de Le Colpe dei Padri, pertanto ne sconsiglio la lettura a chi non avesse ancora letto il primo volume, che è invece presentato in questo post.

I Segreti delle Madri Mappa Bergamo
Bergamo e il suo contado. Una delle mappe che corredano l’opera, realizzata da Fabio Porfidia

Il tempo della narrazione

Le vicende narrate ne I Segreti delle Madri si svolgono tra il 1329 e la fine del 1332, un periodo di enorme importanza per la Lombardia medievale. In questo breve lasso di anni, infatti, si colloca la strepitosa avventura di Giovanni di Lussemburgo, re di Boemia e di Polonia, uno dei sovrani più intelligenti dell’epoca, autore di manovre diplomatiche che riscrissero l’assetto politico di mezza Europa. Come già aveva tentato l’Imperatore Lodovico il Bavaro, la cui fallimentare vicenda è narrata nelle Colpe, anche re Giovanni scese in Lombardia per farsene signore, un evento che segnò il tramonto definitivo dell’età dei Comuni e l’inizio delle Signorie, stravolgendo le vite dei tre protagonisti Nera, Jacopo e Azzone.

I Protagonisti

Nera da Vertova Divenuta una giovane donna e svanito l’incubo dell’eretico Montone Cattaneo, nel 1329 Nera continua a vivere nel paese di Vertova, in val Seriana. I suoi famigli ormai sono cresciuti e le danno nuovi grattacapi, ma la sua attenzione ora è concentrata altrove: il vescovo Cipriano degli Alessandri ha deciso di affidarle il confezionamento di un prezioso paramento liturgico, un grande e inaspettato atto di generosità che potrebbe nascondere motivazioni diverse da quelle che appaiono; strani segreti la aspettano tra le mura del monastero delle madri Clarisse di Borgo Canale.

Jacopo Domenico de Apibus detto Crotto: dopo una lunga convalescenza seguita alla feroce battaglia contro Marco Visconti, che aveva venduto Azzone e violentato Nera quand’era bambina, Jacopo riprende la sua vita insonne e la docenza alla prestigiosa scuola paterna, insignito del tanto desiderato titolo di Doctor. Ma la guerra tra guelfi e ghibellini non si è placata e lo spinge a vestire di nuovo le sue armi e il suo mantello, facendo lega con il famoso giurisperito Alberico da Rosciate con l’obiettivo di costringere le fazioni a concludere una pace definitiva. A qualunque costo.

castello ink
Il palazzo milanese di Azzone Visconti; una delle illustrazioni interne del romanzo

Azzone Visconti Conquistato il trono di Milano dopo la morte di suo zio Marco,  Azzone Visconti si dedica alla costruzione del suo nuovo palazzo, al far rifiorire la città e a riappacificarsi con Papa Giovanni XXII. Solo così potrà avere la dispensa necessaria a sposare la sua promessa, Caterina di Savoia Vaud. Azzone può contare sull’aiuto del fiero Luchino, il raffinato Giovanni e Lodrisio, il veterano tornato in seno alla famiglia dopo la morte del traditore Marco. La tenacia e l’abilità politica di Azzone lo portano al trionfo, ma nulla può prepararlo alle prove inaspettate che il destino ha in serbo per lui, tra presagi infausti e orribili scoperte.

La storia

La narrazione è suddivisa in 18 capitoli, all’interno dei quali il punto di vista è stabilmente affidato a ciascuno dei tre protagonisti a turno; a questi si aggiungono tre capitoli speciali denominati Intermissio, che seguono altri personaggi collegati alle loro vicende. Jacopo, Azzone e la maggior parte dei personaggi del romanzo sono realmente esistiti (gli altri sono soprattutto persone di estrazione umile, che si presume non abbiano lasciato tracce di sé ai posteri). La realtà del nostro passato è rispettata nel romanzo: ho fatto del mio meglio per non storpiare i fatti storici, collegandoli semplicemente tra loro con l’opera dei protagonisti ed esponendoli in base al gusto narrativo a noi contemporaneo. Prima di inventare qualunque cosa, persino nei campi sfuggenti e scivolosi di stregoneria e superstizione medievale, ho cercato di approfondire il più possibile la documentazione per fornire un quadro verosimile, quando non era possibile che fosse veritiero.

I Segreti Delle MadriL’obiettivo

La costruzione della Rocca di Bergamo, del Castello di Brescia e di San Gottardo in Corte; la compilazione dello Statuto di Alberico da Rosciate del 1331 (considerato uno dei testi cardine del Diritto Medievale); l’inizio della dominazione dei Visconti su Bergamo e dell’età d’oro trecentesca per la città di Milano. Questi sono alcuni dei motivi storici che muovono i Segreti delle Madri: gli anni a cavallo tra il 1329 e il 1333 videro la morte di un’epoca e la nascita di nuovi simboli, arrivati fino ai giorni nostri. Tuttavia un antico castello, un ponte o una statua non sono che vestigia inerti, se nessuno racconta la loro storia. Ebbene, i Segreti delle Madri è quella storia: una storia che spazia dalla fulgente umanità della Misericordia Maggiore di Bergamo alla brutalità dei mercenari della pianura del Po, dagli sfarzi della Corte di Milano ai feroci omicidi delle Ruote dell’Opera. L’obiettivo è raccontare una storia avvincente e allo stesso tempo trasmettere un contenuto culturale anche ai lettori giovani e ai meno avvezzi alla storia medievale: un insieme di scorci sul nostro passato con i suoi tanti, troppi personaggi memorabili, che giacciono tra le foschie del tempo in attesa solo di un lettore desideroso di andarli a cercare.

I segreti vi attendono tra le pagine di questo libro: scopriteli!

A presto per un nuovo post sulla documentazione storica di questo romanzo. Un saluto e un abbraccio!

Colpe e Segreti

 
Ritorno nel medioevo lombardo

Cari amici e lettori, sono felice di annunciarvi che (pur con qualche ritardo) i lavori procedono speditamente, abbastanza da annunciare la data della pubblicazione del mio nuovo romanzo:

Maggio 2016!
 
banner coming soon jpeg


Per chi si affacciasse per la prima volta sulle pagine del mio blog, il libro in questione sarà il sequel del mio romanzo d’esordio Le Colpe dei Padri, avventura storica ambientata nel crepuscolo del medioevo del Nord Italia e vissuta attraverso gli occhi di Nera, una popolana di Vertova, Jacopo, un dotto magister di Bergamo e Azzone, destinato a diventare signore di Milano. Le Colpe narrava alcuni storici eventi accaduti in Lombardia tra il 1325 e il 1329, come la discesa in Italia dell’imperatore tedesco Ludovico il Bavaro, la sua guerra contro papa Giovanni XXII e la crisi che questi eventi causarono nelle corti italiane e nella vita della gente comune.
Liber Panthen Goffredo da Viterbo per Azzone Visconti
Liber Pantheon di Goffredo da Viterbo, copiato per Azzone Visconti nel 1331.
Pubblicato nel 2014 e diventato in poche settimane il best seller di Silele Edizioni, le Colpe ha ricevuto apprezzamenti da giornalisti culturali come Marina Marzulli (L’Eco di Bergamo), Enzo di Canio (Ducato di Piazza Pontida) e Roberto Coaloa (Il Monferrato, Il Sole 24 Ore), quanto da lettori e blogger (qui alcune delle menzioni). Con mia grande gioia, inoltre, i professori di diverse scuole superiori delle province di Milano, Bergamo e Monza l’hanno adottato come lettura di approfondimento per i loro alunni, in modo da affiancare lo studio del periodo medievale.
Il favore incontrato dall’opera mi ha spinto a trasformare in pagine i miei appunti sulla prosecuzione delle vite dei tre protagonisti: il nuovo libro, I Segreti delle Madri, porta avanti le loro vicende dal 1329 al 1333. Succede qualcosa di importante, in questi anni? Eccome! Milano vede il matrimonio del suo sovrano (il nostro Azzone Visconti) con Caterina di Savoia Vaud, mentre a Bergamo iniziano i lavori di costruzione della Rocca e il giurista Alberico da Rosciate scrive lo Statuto che ancora oggi è al centro della formazione di tutti gli studiosi di Diritto Medievale. Dettagli più approfonditi e altri retroscena de I Segreti delle Madri arriveranno a breve in un apposito articolo.
Intanto, se siete librai, bibliotecari o organizzatori di eventi storico/culturali e state pianificando le future presentazioni o conferenze, potete invitarmi a parlare del nuovo libro e del medioevo lombardo. Per me sarebbe un piacere! Potete contattarmi con una mail a lecolpedeipadri (chiocciola) gmail.com. Dal momento che in passato mi è stato chiesto varie volte, preciso subito che non chiedo alcun compenso per i miei interventi: il mio obiettivo è trasmettere a più potenziali lettori possibile la mia passione e la conoscenza del fascino di un medioevo nostrano che ancora tutto da (ri)scoprire. Alcune date sono già fissate sul calendario e altre verranno fissate a breve, perciò se deciderete di propormi una collaborazione, non indugiate troppo!
Intanto, faccio un annuncio che spero farà piacere ai lettori digitali: per incoraggiare chi non avesse ancora letto il primo romanzo ad avvicinarsi al mondo medievale di Nera, Jacopo e Azzone, si è deciso che a partire dal mese di aprile in tutti gli store online

l’ebook di Le Colpe dei Padri scenderà dal prezzo di 5,99 euro a soli 1,99,

Bene, è tutto per il momento e il finale de I Segreti mi reclama, torno alla scrittura!
 
Un grande saluto e a presto con nuovi aggiornamenti!

Gennaio 2016 – aggiornamenti

Buon 2016 a voi che mi seguite!
Dopo circa un mese di preavviso a chi di dovere, oggi ho ufficialmente rassegnato le mie dimissioni come moderatore della gara/laboratorio 666 Passi nel Delirio del portale La Tela Nera.

Per me è un momento agrodolce. Mi sono iscritto al forum della Tela quasi cinque anni fa, il 07/09/2011. Erano passati pochissimi mesi dalla mia laurea magistrale, e da quella frase: “Okay, è il momento di imparare a scrivere”. Da allora sono state mazzate nei denti, sudore, lacrime, incazzature, ore rubate e tanta tanta esperienza. Lo Skannatoio, la Macelleria, la 666 Passi nel Delirio… Ogni mese un racconto (o due, o tre), ogni volta un insegnamento. Forse è accaduto tutto dentro mia testa, ma rileggendo i miei tentativi precedenti ho la netta sensazione di essere diventato un’altro scrittore.

La Tela è (e finché sarà online lo rimarrà sempre) un po’ la mia casa digitale, un luogo caro e familiare frequentato da amici dai nomi buffi, nomi che si trascinano anche dopo aver conosciuto di persona coloro che li portano: Polly Russell, Simolimo, Tetractys, Kendalen, Cattivotenente, Kaipirissima, Willow, Mastronxo, Peppino, Rovignon, Piscu, Smilodon, Master Runta, LeggEri, David G, White Pretorian…

 

it-2013-dark_cosplay
L’ebook gratis Dark Cosplay, da me curato
it-2014-cuore_trafitto
L’ebook gratis Cuore Trafitto, da me curato
Non abbandono il forum, ma l’impegno (seppur saltuario) che la posizione da moderatore richiedeva. Il tempo libero a mia disposizione è in costante calo da più di due anni e il forum ormai intacca le ore che mi servono per scrivere. Questo a sua volta mi impedisce di divertirmi quanto un tempo. Naturalmente non me ne andrò senza aver portato a termine i progetti già avviati: gli ebook arretrati della 666 usciranno come promesso, prima o poi (uno è in arrivo), però non avvierò nuove edizioni.
Se qualcuno fosse interessato a prendere il mio posto come moderatore de La Tela Nera, mi contatti.
Negli ultimi mesi ci sono state molte novità lavorative nella mia vita: nuove commissioni di editing, incarichi da revisore, articolista, insegnante di narrativa e scrittore di trailer cinematografici, e dulcis in fundo il mio recente nuovo lavoro come editor (retribuito e non in nero, signore e signori!) per l’editrice Media & Co.
Passi in avanti anche sul fronte della visibilità pubblica, con la lettura al Brianza Book Festival, le presentazioni di Gente di Bergamo, lo Special Guest a MinutiContati.it e infine il controverso podio al concorso letterario dell’Università di Bergamo LUBERG (che tratterò in un futuro articolo). Inoltre, se il destino non sta giocando una serie di bluff con i fiocchi, la mia vita lavorativa cambierà ancora nei prossimi mesi. Non chiedetemi di che si tratta, perché a riguardo ho firmato un NDA, ma posso dirvi che sarà un cambiamento radicale e decisamente positivo.
1424329_10153891037245982_8367334599272338454_n
Gli ospiti del BBF, da sinistra: Guido Mattioni, Andrea Vitali, Morgan, Carlo Martigli, Francesco Vecchi e Flavia Todisco
In tutto ciò, non preoccupatevi: non mi sono dimenticato di scrivere…
I Segreti delle Madri procede ogni giorno, e ammetto di essere piuttosto ottimista circa ciò che ne verrà fuori. Ormai ho raggiunto quota due terzi della stesura e confido che riusciremo a darlo le stampe intorno ad aprile/maggio; poi sarà il turno del secondo volume di Eternal War.
Augurandovi tante soddisfazioni quante la vita ne sta mandando a me in questo periodo, con tutto il cuore vi auguro buon 2016 di sfide e traguardi!
Un grande abbraccio a tutti!

Fantarona – EXPO – Stranimondi

Amici lettori!

fantarona 2015L’autunno è arrivato, portando con sé vento freddo, foglie secche e una vagonata di impegni sovrapposti. Purtroppo non sono riuscito a ultimare I Segreti delle Madri nei tempi che mi ero preposto (anche a causa di un numero di pagine inaspettatamente alto); non so dire con esattezza quando il lavoro sarà pronto per la pubblicazione, speriamo il più presto possibile.

CaponeGambarini
Nobili ghiottoni a confronto: Il Conte (Andrea Capone) e Azzone Visconti (Livio Gambarini) – FantArona 2015
Nel frattempo non sono rimasto inoperoso: il weekend scorso sono stato invitato alla seconda edizione del FantArona, la convention sul lago Maggiore dedicata a fumetti, illustrazione, cosplay e narrativa fantastica. Vista la compagnia, inutile dire che è stato istruttivo e soprattutto stradivertente! Oltre ai ben noti Luca Tarenzi, Aislinn, Francesca d’Amato, Daniele Ramella e Marika Michelazzi, ho inoltre avuto il piacere di conoscere meglio Andrea Capone, un personaggio notevole e di grande simpatia, con cui ho diviso il palco nella presentazione -showcooking in cui interpretavo Azzone Visconti mentre lui interpretava il Conte, protagonista del suo romanzo Uomo mangia uomo.
Non sto a dilungarmi su quella presentazione o sulle altre conferenze dai concept giocosi e brillanti, come la rivendicazione dei diritti civili da parte dei mezzi angeli e i mezzi demoni… dirò solo che anch’io, come tutti gli altri ospiti presenti nella sala conferenze dell’Antares, a mezzanotte avevo le lacrime agli occhi e i crampi agli addominali per le troppe risate. Il FantArona si conferma come l’evento più simpatico dell’anno, soprattutto quando il grosso dei visitatori defluisce e rimangono solo gli irriducibili più motivati. Magari tutti gli eventi fossero così!
Per quanto riguarda il periodo a venire, venerdì 9 ottobre alle ore 19:00 avrò l’onore di partecipare a un evento di eccezionale importanza: una conferenza di giovani autori dal titolo Le diverse strade che portano alla scrittura: dalla passione per la narrativa alla pubblicazione.
Livio Gambarini, Federico Baccomo Duchesne, Giorgio Ponte and Marco Erba.
EDIT: una foto dell’incontro (aggiunta dopo la pubblicazione dell’articolo)

Già dal titolo chi mi conosce capirà quanto questo evento sia allineato con i miei interessi e il mio impegno quotidiano. A rimarcarne l’importanza c’è la caratura del cast: dividerò infatti il microfono con quattro autori del calibro di Marco Missiroli, Marco Erba, Federico Baccomo (in arte Duchesne) e Giorgio Ponte – quest’ultimo, amico e compagno di infinite discussioni sulla scrittura, l’etica e la vita, mio collega tutor al corso di Alta Formazione “Il Piacere della Scrittura” all’Università Cattolica di Milano. Sperando che l’emozione non mi giochi qualche brutto tiro, parlerò della trilogia in fieri delle Colpe dei padri, ma cercherò anche di dare testimonianza del mondo invisibile e un po’ bistrattato di cui fa parte Gli Eserciti dei Santi, quel sottobosco di narrativa fantastica made in Italy con le piccole grandi storie dei suoi abitanti, le rivalità, la volontà di rivalsa e le scintille inesauribili di speranza, intraprendenza e cocciutaggine che lo (e che mi) contraddistinguono.
Sto cercando di pensarci il meno possibile per non farmi prendere dal panico, perciò mi fermo qui e vi lascio la locandina dell’evento. Si può partecipare alla conferenza anche acquistando il solo ingresso serale delle ore 18:00, perciò spero di vedervi numerosi!

Non avrò certo tempo di riposare, visto che il giorno successivo all’incontro in EXPO parteciperò a un secondo evento importante: sto parlando di Stranimondi, la convention che il 10 e 11 ottobre si terrà alla UESM di via Sant’Uguzzone a Milano, nel solco di quei Delos Days che tanto materiale addussero nel 2011 alla mia tesi di laurea (in corso di stesura a quell’epoca), con tanti ospiti e iniziative nuove.

Zombie History
Zombie History, S. Kenemore e L. Gambarini
Non più solo visitatore come nel 2011 e 2013, ma questa volta anche ospite, sabato alle 17:00 sarà il momento di presentare il mio ultimo lavoro, Zombie History, una mini-raccolta che unisce la Storia ai morti viventi. Secondo numero della collana Incastri di Nero Press Edizioni, dei due racconti di questa antologia, il mio si intitola La grande moria, dal nome attribuito dai medievali alla Peste Nera del 1348, e narra del fortuito incontro tra Giovanni Boccaccio e Francesco Talenti nell’incompiuto campanile di Giotto. L’altro racconto è invece a firma di Scott Kenemore, noto autore americano di storie sugli zombie, e per protagonista ha nientemeno che George Washington.

Salvo imprevisti, conto di essere presente a Stranimondi per buona parte della giornata di sabato per partecipare ai Kaffeeklatsch e assistere alle altre conferenze e presentazioni. Se ci siete, ci incontreremo senz’altro!

Per concludere gli aggiornamenti di ottobre, si è chiuso in ritardo il giveaway di Eternal War – Armies of Saints; si è aggiudicato la copia cartacea in palio l’utente Amazon DH, autore di un commento che ho particolarmente apprezzato per il suo taglio personale, eppure analitico e competente. Eccolo qui di seguito, riportato per intero:

Pur avendo letto centinaia di libri fantasy, col tempo il mio interesse e’ scemato, in gran parte per la frequente ricorrenza di certi elementi. Qualcuno una volta disse che tutto il fantasy scritto negli ultimi 50 anni è stato in risposta a Tolkien, e sotto certi aspetti questo è molto vero: il 95% degli autori o lo imita, oppure cerca di andare nel verso opposto, ma senza apportare un elemento nuovo e originale. Solo negli ultimi 2 decenni sono spuntati scrittori che vanno per la loro strada ed effettivamente offrono qualcosa di nuovo.

Eternal War – Gli Eserciti dei Santi è uno di questi libri. Leggendolo, fin dall’inizio ti rendi conto che qui qualcosa di diverso c’è’: cerchi subito di trovare elementi familiari, ma ti rendi conto che per quanto alcuni nomi siano presenti, non hanno niente a che fare con la loro comune accezione, bensì fanno parte di una struttura logica nuova e internamente coerente – il che ti spinge a volerla capire di più e immergerti. Dopo le prime 50 pagine ti scordi completamente di Tolkien, e hai pure la sensazione che l’autore non l’abbia mai letto.

La premessa di base è che ogni famiglia nobile abbia uno spirito custode, il quale cerca di guidare le persone sotto la sua protezione, e la cui forza è legata alla forza e storia della casata. Il libro si concentra sulla storia di 3 generazioni della famiglia Cavalcanti, nel mezzo del medioevo italiano – ma il vero protagonista e’ il loro spirito custode, Kabal (da Kaballicantes, o Cavalcanti).
Kabal è il vero protagonista del libro, e le vicende spirituali sono molto più interessanti di quelle umane (chiedo perdono a chi invece è più interessato all’aspetto storico, che è gestito in maniera eccelsa – tutti i dettagli sono estremamente ben ricercati, e l’apparizione di certe figure storiche sicuramente sarà eccitante per chi è appassionato del periodo).
Ma torniamo al perché trovo questo nuovo e innovativo “sistema” così bello.
1. Si capisce subito che ci sono delle regole che governano il mondo degli spiriti, e come gli spiriti interagiscono con gli umani. Niente è lasciato a una vaga e non chiara spiegazione. Avendo capito questo, il lettore curioso subito si lancia a cercare di indovinare quali siano queste regole (cosa succede quando due persone di casate diverse si sposano – chi diventa lo spirito custode? Cosa succede quando una casata si divide in due rami?). E un lettore intelligente può essere ricompensato con il vedere la sua ipotesi confermata, 100 pagine dopo. Non ci sono Deus Ex Machina, solo elementi che non sono ancora stati spiegati, ma dopo la spiegazione hanno perfettamente senso.
2. Gli spiriti sono molto limitati sotto certi aspetti – e ciò li rende interessanti. Non hanno controllo perfetto dei membri della loro famiglia, molti di loro sono dei pessimi combattenti.
3. Invece dei lanciarsi a spiegare 100 cose nuove, l’autore introduce pochi elementi alla volta, e poi procede a spiegarli in dettaglio attraverso narrazione o implicazione, per poi far vedere come si collegano alle altre cose. In questo modo evita che il lettore diventi disinteressato, dopo l’ennesimo elemento nuovo non ben spiegato.
Tutto sommato, un libro eccelso. Ragione per la mancata stella è che a un certo punto mi sono trovato poco interessato alle vicende umane e i plot romantici dei giovani protagonisti, e volevo andare avanti fino alla prossima apparizione di Kabal. Gusto personale più che altro – (4 stelle su 5)
Sul podio insieme a questo commento, ci sono “L’intelligenza e l’ignoranza“, senz’altro uno dei più divertenti, e il recente “Le due anime della Storia” di Manuel Piredda. Voglio però ringraziare tutti i lettori che dopo aver letto il primo volume di Eternal War hanno investito del tempo per comunicarmi i loro feedback sulla mia fatica. Non sono mica poche 30 recensioni su Amazon, 9 su Goodreads e altre ancora su Anobii e Kobostore. Grazie mille, siete i migliori!!
Un saluto e un abbraccio stretto, spero di vedervi presto!
stranimondi

Agosto 2015 – storie estive

Ciao a tutti!
Il romanzo è WORK in PROGRESS, come il palazzo di Azzone
Ferve la stesura del seguito del mio romanzo storico Le Colpe dei Padri, che avrà per titolo I Segreti delle Madri e proseguirà le avventure di Nera, Jacopo e Azzone nel Trecento lombardo. Proprio stamattina i miei otto fidatissimi beta reader hanno ricevuto il primo dei tre tomi (52.000 parole, e siamo a un terzo… mi sa che stavolta il milione di caratteri lo raggiungo), per ora i feedback ai singoli capitoli mi stanno facendo ben sperare!
Intanto, pur con il prevedibile rallentamento di agosto, continuano le vendite di Eternal War – Gli Eserciti dei Santi, che instancabilmente fa su e giù per la classifica di Amazon, continuando a ricevere menzioni e recensioni su blog e siti di appassionati di narrativa, oltre che su Goodreads, Anobii, Amazon, Kobo Store e sulla mia pagina Facebook. La cosa strana è che finora i commenti sono stati tutti molto positivi, a un ritmo ben superiore a quanto sia capitato con le Colpe. Che colpo! Ora incrocio le dita e spero che con l’arrivo di settembre, anche per la versione in inglese cominci a crearsi un po’ di passaparola!
Intanto, per trascorrere queste torride e tempestose giornate, ci sono tre sorprese per voi che mi seguite.

Prima sorpresa

Si tratta di una storia horror storica, per tutti i pazzi che come me, oltre ad amare il medioevo, amano anche gli ZOMBIE.
Ecco a voi La Grande Moria, il “Lato B” di Zombie History. Stiamo parlando dell’ultimo volume della collana Incastri di Nero Press Edizioni: un volume che ha ben due copertine e che contiene, oltre al mio racconto, la traduzione inedita di un racconto dello scrittore statunitense Scott Kenemore, famoso per le sue storie sui morti viventi. Ebbene sì: quando sali sulla barca della scrittura storica, non puoi mai sapere in che mari ti porterà il vento! 🙂
Zombie History – S. Kenemore, L. Gambarini
Avete presente la Peste Nera, che decimò l’Europa a partire dal 1347 e che tornò in varie ondate nei decenni successivi, diventando con ogni probabilità la più micidiale epidemia di tutti i tempi? Bene: ora immaginate che i morti di peste dopo qualche tempo tornino in piedi.
Avete presente l’allucinante scorcio di Firenze in apertura al Decamerone, in cui Giovanni Boccaccio descrive da testimone oculare i dettagli raccapricciante del morbo? Vi siete mai chiesti come abbia fatto il più grande prosatore del Trecento a scampare all’epidemia? Beh, io sì.
Si è salvato perché ha evitato di essere divorato dagli zombie asserragliandosi sul campanile di Giotto fuori dalla cattedrale di Santa Maria Novella, la cui costruzione era stata lasciata a metà per l’arrivo della peste. Ma non era solo, sul campanile: con lui c’era Francesco Talenti, destinato a portare a compimento quel capolavoro architettonico dopo la fine dell’epidemia. Due artisti molto diversi, costretti dalle circostanze a condividere uno spazio molto piccolo e con il rischio di perdere il senno. Benvenuti a Firenze nel 1349: benvenuti ne La Grande Moria.
La prefazione e la traduzione del racconto di Kenemor sono a opera di Marco Battaglia, le illustrazioni sono invece opera di Roberta Guardascione del gruppo Electric Sheep Comics. Purtroppo di questo libro non c’è una versione digitale, ma il cartaceo costa appena 8 euro, e questo ne fa l’antologia di gran lunga più economica che contenga una mia storia, fra quelle pubblicate finora. Scrivere questa storia è stato un esercizio mentale davvero divertente, spero che la lettura lo sia altrettanto. La potete acquistare QUI.

Seconda sorpresa

La seconda novità è un’illustrazione inedita a tema Eternal War. L’ha realizzata l’amica disegnatrice-scrittrice Marika Michelazzi, che ha letto e amato Gli Eserciti. Rappresenta uno dei momenti più importanti del romanzo, ovvero l’incontro tra Kabal e Alagaira nel cap. 2. Io penso che sia semplicemente spettacolare!
 
La corona aurea – Marika Michelazzi – https://nightfallstar.wordpress.com

Terza Sorpresa

Il sito Minuti Contati, molto conosciuto nel sottobosco della scrittura online, questo agosto mi ha invitato a patrocinare la 70° edizione dell’omonimo concorso ultra-rapido per la scrittura di racconti ultra-brevi.
Io stesso ho partecipato al concorso in passato (la mia pillola di storia Kumasi, Ghana 2117 nacque e trovò casa da quelle parti), ed è stato un onore e una soddisfazione grande tornare dopo qualche anno a far visita a quei lidi, stavolta in veste di Guest Star!
Per festeggiare l’occasione e per rimanere in tema di Eternal War, per qualche giorno ho messo da parte il Trecento lombardo e mi sono tuffato di nuovo nel Mille e Millecento toscano, là dove hanno dimora gli Ancestrarchi e dove Spirito e Materia si toccano nel profondo dell’anima degli uomini.

Quello che ho scritto è un breve prequel autoconclusivo di 15.000 caratteri spoiler-free: chiunque non abbia letto gli Eserciti potrà tranquillamente usarlo come assaggio gratuito dell’ambientazione e dello stile, mentre i lettori di EWgEdS possono considerarlo un approfondimento nel background di uno dei protagonisti della vicenda. Cari lettori, vi presento EWSeA, ovvero:

Vista la collaborazione con Minuti Contati, ho deciso di prolungare fino al 15 Settembre il Giveaway di EWgEdS, di cui ho parlato in questo post; in questo modo, se vorranno potranno partecipare anche i concorrenti di Minuti Contati

Sperando di aver fatto cosa gradita e che il racconto allieti il vostro agosto, auguro a tutti gli amanti della lettura una buona continuazione!

PS. Per i partecipanti della Settantesima Edizione di Minuti Contati: preparatevi, perché il tema della gara che avrà luogo la sera del 24 avrà per tema uno dei nuclei principali del racconto! ^_^

L’anima degli Eserciti dei Santi – GIVEAWAY!

Ciao a tutti! 
Le recensioni continuano a susseguirsi e con mia grande gioia i lettori manifestano il proprio apprezzamento su blog letterari, siti privati e social network a tema libri. Per manifestare il mio apprezzamento e incoraggiare questa bellissima tendenza, in accordo con Acheron Books ho deciso di indire un GiveAway di Eternal War – Gli Eserciti dei Santi
Guelfi fiorentini sotto assalto (diorama di Marco Venturi)
Il premio 
In palio per questo gioco metterò una copia cartacea del romanzo in brossura (formato PoD), con firma, dedica personalizzata e uno speciale commento cinico di Kabal riguardo un argomento a vostra scelta o, nel caso vogliate fare un regalo, anche su un argomento a caso
Come si partecipa
Per partecipare è sufficiente scrivere un commento personale a Eternal War sulla pagina Amazon dell’ebook, oppure su quella del libro cartaceo (a seconda che abbiate acquistato l’ebook o il PoD su Amazon; altrimenti, vanno bene entrambi). Il commento deve essere ben argomentato e sincero; non è necessario possedere competenze di storia o di critica letteraria, bensì la capacità di trasmettere le emozioni, sensazioni e riflessioni suscitate dalla lettura di EWgEdS. In altre parole, vincerà chi secondo noi avrà meglio catturato l’anima del romanzo (per usare un’espressione di Chiaranima).
Giudici del gioco saremo io e il mio editor, Adriano Barone. Se qualcuno avesse già scritto un commento su Amazon, è sufficiente che mi avverta di voler partecipare al GiveAway segnalando il proprio commento entro la data di scadenza. Per farlo, può scrivere in coda a questo post, sulla mia pagina Facebook o via messaggio privato su Facebook.
Cavalleria ghibellina all’assalto a Montaperti (diorama di Marco Venturi) 
Tempistiche
Il GiveAway avrà termine il 31 luglio alle ore 23:59 (vedi Edit), di conseguenza verranno considerati in gioco solo i commenti pubblicati su Amazon entro quella data. Il vincitore verrà comunicato nei giorni successivi. 
EDIT: vista la mia collaborazione in veste di Guest Star con Minuti Contati, (come descritto in questo post) il tempo utile per il Giveaway viene prolungato fino al giorno 15 settembre alle ore 23:59!

Buona estate a tutti! 

Pubblicazione EW-Gli Eserciti dei Santi

Ciao a tutti!
Un post per aggiornare chi mi segue sulla pubblicazione della mia ultima fatica, Eternal War – Gli Eserciti dei Santi.

Siccome da oggi è disponibile la versione cartacea in Print on Demand, ne approfitto per tirare le somme dei primi venti giorni di vita del romanzo su Amazon, esclusivamente in formato ebook. Ebbene, durante la prima settimana le vendite sono state altissime, al punto che il libro ha raggiunto le prime posizioni delle categorie “fantasy” (è stato a un passo alla top ten, sgomitando con Martin e Collins!) e “narrativa storica” (qui è arrivato in settima posizione!) Mentre nella classifica assoluta di Amazon, che comprende tutti i generi e i formati, cartaceo incluso, l’ho visto con orgoglio alla 316a posizione, ma qualcuno riferisce di averlo visto addirittura in area 200.

Ovviamente, questo boom iniziale non è durato a lungo: dopo una prima settimana di su e giù nelle prime 2000 posizioni (a fronte di un catalogo Amazon di più di un milione di titoli, a quanto afferma il sito), e una seconda settimana a oscillare tra la 3 e la 7000esima, il titolo è poi sceso progressivamente fino a stabilizzarsi intorno alla 20.000esima posizione.
Io ho pochissima esperienza in fatto di classifiche, ma ascoltando un po’ di pareri in giro e considerando che Acheron è una realtà abbastanza piccola, che esiste da soli sei mesi e ha un seguito ancora ristretto, e considerando soprattutto che nel genere fantasy non avevo praticamente nessun lettore fino a questo momento, si tratta di un risultato di vendita che definirei molto incoraggiante!
Stiamo parlando dei soli utenti Amazon: non appena l’editore renderà disponibile l’ebook anche sulle altre piattaforme e sul sito di Acheron Books, mi auguro che il circolare della voce permetta a EWgEdS di raggiungere altri lettori!
Ma se le vendite di queste prime settimane sono promettenti, i feedback di gradimento sono proprio su un altro livello!

I commenti sono pazzeschi. Ogni volta che ne arriva uno nuovo, mi migliora subito l’umore! Li potete sfogliare cliccando qui. Ci altri miei lavori online, per chi volesse fare un confronto: ASAP, Le Colpe dei Padri, le antologie… la media di stelline è sempre stata piuttosto favorevole, ma nessuna mia storia ha mai ricevuto un’accoglienza calda come quella di EWgEdS. Mi ha fatto un piacere immenso leggere nelle recensioni di aver raggiunto esattamente gli scopi narrativi che mi ero prefissato, e mi hanno addirittura commosso le parole di uno scrittore che è stato tra i miei punti di riferimento negli ultimi anni, e non solo sul piano della narrativa. Sto parlando di Luca Tarenzi, portabandiera dell’urban fantasy italiano, che a EWgEdS ha fatto da illustre gamma reader, e che più di tutti ha creduto nelle potenzialità di questa storia, al punto da arrivare scrivere questo sul suo wall di Facebook. Non ci sono parole per ringraziare.
Ma penso che la buona partenza di EWgEdS sia stata favorita anche dalle recensioni dei blogger e dei lettori che avevano optato per il pre-buy (numeri peraltro non conteggiati da Amazon), che alla data di uscita avevano già iniziato a comparire sul web permettendo ad altri potenziali lettori di cominciare a considerare l’acquisto. Ci sono state anche menzioni ed esortazioni alla lettura, da Fantasy Magazine a Vaporteppa. Che altro dire? Spero che il libro continui su questa rotta, che possa intrattenere e coinvolgere sempre più persone.
Sono arrivati anche i segnalibri con il QR code!

Alcuni ringraziamenti speciali:

  • Gabriele Zweilawyer, editor, autore e cultore storico di ferrea preparazione conosciuto di recente, per avermi segnalato un anacronismo nella preview di EWgEdS  sopravvissuto alle varie stesure e revisioni. Alcuni ringraziamenti speciali.
  • Timoty Horgan, giovane e talentuoso scrittore australiano, per aver accettato a scatola chiusa di fungere da beta reader supplementare alla versione inglese del romanzo, e avermi dato consigli eccellenti. Thank you Tim, you’re the best!
  • A tutti i lettori che hanno sostenuto il libro con l’entusiasmo, le recensioni e il passaparola: questi rimangono senza dubbio i migliori strumenti per far vivere una storia. Un abbraccio speciale a Stefano Cariddi per la dedizione, gli incoraggiamenti e la condivisione di idee.
Per ora è tutto, buone letture e che il vostro Ancestrarca vi guidi!