Le Colpe Dei Padri

Le Colpe Dei Padri

Le Colpe dei Padri è il primo romanzo della Trilogia delle Radici, seguito da I Segreti delle Madri.

Sinossi

Papato e Impero, guelfi e ghibellini, eresia e inquisizione. In un’Europa lacerata da guerre, prevaricazioni e catastrofi climatiche, tre giovani vivono vite diversissime: Nera è la figlia di un tintore di campagna, Jacopo è un colto magister di città, Azzone è l’erede della signoria di Milano; su di essi ricadranno le colpe dei loro padri. Senza saperlo, questi tre giovani sono legati da un destino comune: segnare il corso della Storia in uno dei periodi più difficili che l’uomo ricordi.
Sullo sfondo della calata in Italia dell’Imperatore Lodovico il Bavaro, acerrimo nemico del Papa, avvampa una crisi terribile all’interno della famiglia Visconti, che si estende a tutta la Lombardia. Tra complotti di potere e scontri religiosi, sulla scorta di un’accurata ricostruzione storica, il romanzo getta luce su una vicenda sulla quale gli storici si sono arrovellati per quasi sette secoli.


default image

"La cura dei dettagli storici di Le colpe dei padri è evidente lungo tutto il romanzo, che miscela personaggi realmente esistiti, come Azzone Visconti o l'imperatore Lodovico il Bavaro, ad altri di invenzione, ma comunque realistici. Il risultato è un romanzo storico avventuroso e piacevole, ma che aiuta anche a fare il punto su un periodo non conosciutissimo della storia bergamasca, la prima metà del XIV secolo."

Marina Marzulli L'Eco di Bergamo maggio 3, 2016