Novelle

Secondo l’accezione che intende per novella una narrazione di lunghezza intermedia tra il racconto (fino a 7.500 parole) e il romanzo (più di 40.000 parole), finora avrei scritto tre novelle.

il principio femminileLa prima è Il Principio Femminile, pubblicata nel 2013 sul quinto numero della webzine letteraria Skan Magazine. È una storia weird fantascientifica che parla di space marine gay, congiure galattiche e divinità traumatizzate. Figlia del mio eterno amore per i vecchi videogiochi della serie di Doom e di un girone della gara-laboratorio dello Skannatoio sul forum de LaTelaNera che richiedeva l’elaborazione della celebre frase di Blade Runner riguardo i Bastioni di Orione, questa è forse la storia più strana che io abbia scritto. Ne consiglio la lettura solo a chi abbia un po’ di pelo sullo stomaco e sia preparato a un certo grado di bizzarria.


it-2013-10_passiAnche la seconda novella risale al 2013: si intitola Capolinea e fa parte dell’antologia Dieci passi nell’Aldilà, edita da Libero di scrivere. A essa sono particolarmente affezionato per vari motivi, tra cui gli elogi spesi a riguardo da Valerio Evangelisti e perché si tratta della mia prima pubblicazione cartacea in assoluto. Capolinea è un urban fantasy ambientato nella metropolitana milanese il giorno prima dell’Apocalisse predetta dai Maya.


ASAPLa terza novella, più lunga e complessa delle altre due, vede la luce sul finire del 2014. Ancora oggi ritengo che l’idea alla sua origine sia una delle migliori che mi siano mai venute. Si tratta di ASAP: Tempi che corrono, una storia ambientata in un prossimo futuro in cui a livello mondiale si diffonde una tecnologia capace di accelerare o rallentare la velocità del tempo in aree ristrette (stanze, veicoli ed elettrodomestici). Questa storia è stata scritta a sei mani con gli amici Marco Cardone e Polly Russell e si è aggiudicata la vittoria della prima edizione dello Speciale Skannatoio a Squadre, bandito dal forum de LaTelaNera. L’editing è stato quindi curato da Marco Lomonaco e la pubblicazione ha avuto luogo in digitale, con l’illustrazione di Laura Manicardi e Luca Cattaneo.


"ASAP è uno di quei racconti che non riesci a smettere di leggere, perché devi vedere come prosegue."

Books and more - blog letterario