Natale 2016

Buon dicembre a tutti!

kiwi cat
(By 9Gag)

Il 2016 si avvicina al termine: è tempo di auguri e regali, di propositi, di bilanci. Procediamo in ordine inverso.

Bilanci

L’anno che si chiude mi ha visto diventare a tutti gli effetti un “professionista” della scrittura. Ho aperto una Partita Iva (mamma mia), mi è stato assegnato un mio laboratorio didattico al Corso di Alta Formazione “Il Piacere della Scrittura” all’Università Cattolica di Milano e ho creato questo sito, in cui raccoglierò le mie opere ed esporrò servizi professionali come il Writing coach (a cui torneremo sotto).

Quest’anno ho mosso i primi passi nel mondo della sceneggiatura, sia cinematografica che videoludica. Forse a causa della peculiare amalgama in cui va trasformandosi il mio CV, sono stato invitato a parecchi eventi come Bookcity, Brianza Book Festival e Game Movie. Si sono moltiplicate le interviste sia a siti e blog di narrativa fantastica come Fantasy Magazine, Le Tazzine di Yoko e TrueFantasy, sia a testate d’informazione come il Corriere e l’Eco di Bergamo. Seguendo i consigli di chi ne sa più di me, di recente mi sono imposto di potenziare i miei canali social: oltre alla buona, vecchia pagina Facebook, ho creato un account Instagram e sto producendo costantemente contenuti per il mio account Twitter. Insomma, su questo versante non mi posso proprio lamentare: pian piano si cresce.

14332918_1579932612314085_1938638023830625224_n
(By Il Superuovo) Dovrei adottarne uno…

(Sul versante della scrittura in senso stretto, il mio 2016 è stato dominato dall’uscita del romanzo I Segreti delle Madri: il seguito de Le Colpe dei Padri e volume centrale della Trilogia delle Radici; è ancora presto per fare stime numeriche, ma pare che le ven
dite stiano andando discretamente.

Senz’altro i Segreti è il lavoro più ricco e complesso che abbia scritto finora, oltre che il più corposo (oltre 500 pagine) e lungo da scrivere (oltre un anno di lavorazione). Nei sei mesi che sono trascorsi dalla pubblicazione, il romanzo ha ricevuto valutazioni molto incoraggianti: i lettori riscontrano una maturazione stilistica rispetto al predecessore pur mantenendone personalità e punti di forza. Tra i commenti ricorrenti ai Segreti, quello che mi dà maggior soddisfazione riguarda la caratterizzazione dei personaggi femminili, che moltissime lettrici hanno apprezzato; alcuni hanno invece storto il naso per l’accentuarsi dell’aspetto superstizioso e inspiegabile della vicenda, ma dal momento che è una delle caratteristiche preferite di tanti altri, va bene così. ^_^

Non soltanto coloro che avevano apprezzato le Colpe stanno apprezzando i Segreti: persino un vecchio trombone come il mio amico Emanuele (autore su Amazon della recensione più critica su EWgEdS), per la prima volta ha apprezzato un mio lavoro quasi senza riserve. Se conosceste l’elemento, capireste l’eccezionalità della cosa!

Attualmente sono invece immerso nella stesura di un altro “secondo volume”: il seguto di Eternal War – gli Eserciti dei Santi, la serie fantastorica su Guido Cavalcanti, Dante Alighieri e gli spiriti che popolano la Firenze duecentesca. La lunghezza sarà stringata, identica a quella del primo volume: circa 300.000 battute spazi inclusi, ovvero un quarto dei Segreti. Il titolo di questo romanzo e le novità sulla sua lavorazione saranno argomento di un post futuro.

Propositi

bud love
(by Nerdheim) “Ma nella vita c’è sempre qualcuno più forte”

Nel 2011 decisi di iniziare a impegnarmi per fare della scrittura la mia professione. In questo anno tosto che è stato il 2016, quell’obiettivo, primo passo nella realizzazione di un sogno, può dirsi raggiunto. Paradossalmente, questo è stato anche l’anno in cui ho scritto meno. Certo, “essere scrittori” non è fatto di solo scrivere, ma non voglio permettere che fiere, insegnamento, presentazioni e social networking si prendano più spazio del necessario: per l’anno venturo faccio proposito di scrivere di più; se possibile, chiuderò almeno una delle due trilogie che ho aperte.

Altri propositi sparsi:

  • Visitare la Sicilia – La lettura del Gattopardo ha risvegliato la curiosità.
  • Ricominciare a praticare arti marziali – Non è bello superare il peso della paura.
  • Continuare ad acquistare valanghe di libri – Magari trovare anche il tempo di leggerli.
  • Procurarmi altri gilet e cappelli – Non sono mai abbastanza.
  • Ridurre a zero gli status su Facebook riguardo temi politici, sociali e religiosi – Alcuni rispondono “ben detto”, altri “ma cosa dici”, pochissimi ascoltano davvero.
  • Sintetizzare un vaccino contro la morte vivente – Maledetti zombie.
  • Leggere saggistica di psicologia e mangiare meglio – C’è una storia che mi aspetta, su questi temi.

Auguri e Regali

Oh! La parte che preferisco!

Prima degli auguri, però, visto che la dicitura “professionista” è cool ma lascia le tasche vuote (tante grazie, Partita Iva), è il momento di qualche consiglio per gli acquisti.

I segreti delle madriSe avete parenti o amici che amano la Storia; se volete riempire uno spazio vuoto in libreria; se vi balla il tavolo del salotto… non fate come me, che aspetto sempre la settimana prima di Natale per scegliere i regali. Fatelo ora: regalate un libro! Un libro è sempre un bel regalo; i miei, poi, con le pregevoli copertine di Fabio Porfidia e Antonio de Luca, sono il massimo! Ecco. Se sono riuscito nell’intento di farvi pena e impietosirvi, ricordate che i miei due romanzi storici (Colpe e Segreti) si possono trovare/ordinare in libreria, e gli Eserciti sul sito di Acheron Books. Se volete che il bottino vi venga consegnato a casa con la massima celerità e comodità, potete accendere un cero a sant’Amazon ai link che seguono (sicuri al 100% anche per carte di credito): Le Colpe dei Padri, I Segreti delle Madri, Eternal War: gli Eserciti dei Santi.

Se invece siete alla ricerca di un regalo diverso, fuori dagli schemi, inusuale e speciale… che sia per voi o per un amico che ama scrivere, vi presento la mia offerta natalizia:

TI REGALO UN WRITING COACH!

Di che si tratta? Semplicemente di due ore di consulenza stilistica professionale per raffinare un vostro testo – racconto o incipit di romanzo – al prezzo di soli 50 euro invece che 70 (iva esclusa). L’ideale per affrontare al meglio concorsi letterari e proposte editoriali! Data e orario del coaching verranno concordati insieme a seconda delle esigenze. L’offerta è valida fino al 6 gennaio 2017; per fermarla è sufficiente contattarmi entro quella data.

Bene, per quest’anno dovrebbe essere tutto!

State aggiungendo tasselli a quel sogno folle, di cui ora si sta aprendo una fase ancora più difficile della precedente. La strada da fare sarà tanta, ma la fatica non mi spaventa: ci siete voi a darmi fiducia.

Tanti auguri a tutti i miei lettori! Possa il 2017 portarvi gioia, soddisfazione e abbondanza.

Un abbraccio di cuore!

1568_0

Autunno 2016

Chi ha detto che non esistono più le mezze stagioni?tumblr_mstqr1uejz1rjdnouo1_500

Io adoro l’autunno. I suoi colori, la frescura, i frutti che produce… non ultime, mi piacciono le attività che l’autunno porta con sé: dopo il rallentamento estivo, mi piace l’accelerazione del motore in settembre, che si scalda in attesa degli sprint di ottobre e novembre, e che ancora non intuisce nemmeno la follia e lo stress di dicembre. L’inizio dell’autunno è bello, con la sua onestà e laboriosità, con la sua via di mezzo tra il freddo e caldo che è pure priva della molestia dei pollini primaverili…

Con un saluto alla nuova stagione, quindi, vi comunico il programma delle mie attività per la stagione autunnale!

 

20160313_103606

Orari e contenuti degli eventi sono passibili di modifiche, perciò se decidete di venire a un evento, verificate in anticipo che non ci siano state modifiche.

Auguro a tutti tante buone letture e spero di vedervi presto!

Livio

Benvenuti su liviogambarini.com!

Ciao a tutti!

Sono orgoglioso di presentarvi il mio nuovo sito, che sarà la nuova casa dei miei due blog (liviogambarini.blogspot.it e lecolpedeipadri.blogspot.it), che da oggi saranno finalmente riuniti in un unico luogo, che conserverà tutti i vecchi articoli scritti finora. Alcune immagini al loro interno purtroppo si sono perse durante il trasferimento: è il prezzo del progresso. Cercherò di recuperarle. Almeno le più significative. Forse.

Più importante, da oggi questo sito sarà la mia vetrina ufficiale! Cosa ci troverete?

  • L’elenco di tutte le mie pubblicazioni: racconti, novelle oppure romanzi, con schede libro e link di lettura e/o acquisto. Se qualcosa di ciò che ho scritto vi è rimasto nel cuore, scrivetelo su Goodreads, Anobii o Amazon. Le recensioni aiutano le storie!
  • Alcune informazioni come una mia biografia riassuntiva copincollabile, una biografia estesa (semi-seria) in prima persona e alcune foto a uso stampa.
  • I servizi professionali che offro, raggruppati nel settore della sceneggiatura, della revisione testuale e della consulenza per scrittori. Quest’ultima è un’attività assai simile a quella che svolgo nel laboratorio a me affidato del corso “Il Piacere della Scrittura” dell’Università Cattolica di Milano: il frutto di un lungo percorso tra editing e tecniche narratologiche, sintetizzato e messo a disposizione dell’autore che ne facesse richiesta.

Ringrazio il carissimo amico e collaboratore Dario Giubileo per la sua professionalità e per non avermi mandato al diavolo di fronte alle mie continue richieste a qualunque ora del giorno e della notte. Buona navigazione!

cropped-logo.png

I Segreti delle Madri – Introduzione

I Segreti delle madri è il seguito del romanzo Le Colpe dei Padri ed è il secondo volume della Trilogia delle Radici. In questo post troverete alcune informazioni su questo emozionante nuovo viaggio.

Thriller di avventura, intrigo e superstizione, I Segreti è un tuffo nel XIV secolo in nord Italia, in un periodo di guerra di fazioni e stravolgimenti politici. Come le Colpe, anche i Segreti è rivolto a un pubblico di adulti e ragazzi dai 16 anni in su. ATTENZIONE: Quanto segue rivela il finale de Le Colpe dei Padri, pertanto ne sconsiglio la lettura a chi non avesse ancora letto il primo volume, che è invece presentato in questo post.

I Segreti delle Madri Mappa Bergamo
Bergamo e il suo contado. Una delle mappe che corredano l’opera, realizzata da Fabio Porfidia

Il tempo della narrazione

Le vicende narrate ne I Segreti delle Madri si svolgono tra il 1329 e la fine del 1332, un periodo di enorme importanza per la Lombardia medievale. In questo breve lasso di anni, infatti, si colloca la strepitosa avventura di Giovanni di Lussemburgo, re di Boemia e di Polonia, uno dei sovrani più intelligenti dell’epoca, autore di manovre diplomatiche che riscrissero l’assetto politico di mezza Europa. Come già aveva tentato l’Imperatore Lodovico il Bavaro, la cui fallimentare vicenda è narrata nelle Colpe, anche re Giovanni scese in Lombardia per farsene signore, un evento che segnò il tramonto definitivo dell’età dei Comuni e l’inizio delle Signorie, stravolgendo le vite dei tre protagonisti Nera, Jacopo e Azzone.

I Protagonisti

Nera da Vertova Divenuta una giovane donna e svanito l’incubo dell’eretico Montone Cattaneo, nel 1329 Nera continua a vivere nel paese di Vertova, in val Seriana. I suoi famigli ormai sono cresciuti e le danno nuovi grattacapi, ma la sua attenzione ora è concentrata altrove: il vescovo Cipriano degli Alessandri ha deciso di affidarle il confezionamento di un prezioso paramento liturgico, un grande e inaspettato atto di generosità che potrebbe nascondere motivazioni diverse da quelle che appaiono; strani segreti la aspettano tra le mura del monastero delle madri Clarisse di Borgo Canale.

Jacopo Domenico de Apibus detto Crotto: dopo una lunga convalescenza seguita alla feroce battaglia contro Marco Visconti, che aveva venduto Azzone e violentato Nera quand’era bambina, Jacopo riprende la sua vita insonne e la docenza alla prestigiosa scuola paterna, insignito del tanto desiderato titolo di Doctor. Ma la guerra tra guelfi e ghibellini non si è placata e lo spinge a vestire di nuovo le sue armi e il suo mantello, facendo lega con il famoso giurisperito Alberico da Rosciate con l’obiettivo di costringere le fazioni a concludere una pace definitiva. A qualunque costo.

castello ink
Il palazzo milanese di Azzone Visconti; una delle illustrazioni interne del romanzo

Azzone Visconti Conquistato il trono di Milano dopo la morte di suo zio Marco,  Azzone Visconti si dedica alla costruzione del suo nuovo palazzo, al far rifiorire la città e a riappacificarsi con Papa Giovanni XXII. Solo così potrà avere la dispensa necessaria a sposare la sua promessa, Caterina di Savoia Vaud. Azzone può contare sull’aiuto del fiero Luchino, il raffinato Giovanni e Lodrisio, il veterano tornato in seno alla famiglia dopo la morte del traditore Marco. La tenacia e l’abilità politica di Azzone lo portano al trionfo, ma nulla può prepararlo alle prove inaspettate che il destino ha in serbo per lui, tra presagi infausti e orribili scoperte.

La storia

La narrazione è suddivisa in 18 capitoli, all’interno dei quali il punto di vista è stabilmente affidato a ciascuno dei tre protagonisti a turno; a questi si aggiungono tre capitoli speciali denominati Intermissio, che seguono altri personaggi collegati alle loro vicende. Jacopo, Azzone e la maggior parte dei personaggi del romanzo sono realmente esistiti (gli altri sono soprattutto persone di estrazione umile, che si presume non abbiano lasciato tracce di sé ai posteri). La realtà del nostro passato è rispettata nel romanzo: ho fatto del mio meglio per non storpiare i fatti storici, collegandoli semplicemente tra loro con l’opera dei protagonisti ed esponendoli in base al gusto narrativo a noi contemporaneo. Prima di inventare qualunque cosa, persino nei campi sfuggenti e scivolosi di stregoneria e superstizione medievale, ho cercato di approfondire il più possibile la documentazione per fornire un quadro verosimile, quando non era possibile che fosse veritiero.

I Segreti Delle MadriL’obiettivo

La costruzione della Rocca di Bergamo, del Castello di Brescia e di San Gottardo in Corte; la compilazione dello Statuto di Alberico da Rosciate del 1331 (considerato uno dei testi cardine del Diritto Medievale); l’inizio della dominazione dei Visconti su Bergamo e dell’età d’oro trecentesca per la città di Milano. Questi sono alcuni dei motivi storici che muovono i Segreti delle Madri: gli anni a cavallo tra il 1329 e il 1333 videro la morte di un’epoca e la nascita di nuovi simboli, arrivati fino ai giorni nostri. Tuttavia un antico castello, un ponte o una statua non sono che vestigia inerti, se nessuno racconta la loro storia. Ebbene, i Segreti delle Madri è quella storia: una storia che spazia dalla fulgente umanità della Misericordia Maggiore di Bergamo alla brutalità dei mercenari della pianura del Po, dagli sfarzi della Corte di Milano ai feroci omicidi delle Ruote dell’Opera. L’obiettivo è raccontare una storia avvincente e allo stesso tempo trasmettere un contenuto culturale anche ai lettori giovani e ai meno avvezzi alla storia medievale: un insieme di scorci sul nostro passato con i suoi tanti, troppi personaggi memorabili, che giacciono tra le foschie del tempo in attesa solo di un lettore desideroso di andarli a cercare.

I segreti vi attendono tra le pagine di questo libro: scopriteli!

A presto per un nuovo post sulla documentazione storica di questo romanzo. Un saluto e un abbraccio!